Domenica, 16 Febbraio 2014

Progetto Culturale SIO

luigi-guida-90x119L'obiettivo dedownload-progetto-culturalel mio biennio di presidenza è stato, coerentemente con quanto fatto in passato, contribuire all'aggiornamento e alla crescita professionale dei clinici che operano nel settore implanto-protesico, allo scopo di consentire loro l'esercizio di una pratica professionale corretta e metodologicamente rigorosa che tuteli da un lato il paziente e dall'altro l'odontoiatra. Il clinico deve essere non soltanto correttamente formato, ma anche continuamente e adeguatamente aggiornato in modo da saper opportunamente coniugare nella sua attività professionale l'innovazione alla tradizione. In questo modo egli saprà scegliere ed attuare di volta in volta, tra le molteplici opzioni di trattamento disponibili, la strategia terapeutica meno invasiva e, nel contempo, più rapida, affidabile, duratura ed economica. L'odontoiatra ha inoltre l'obbligo di informare adeguatamente il paziente sulla sua condizione clinica, sulle possibili opzioni di trattamento, sui benefici, sui rischi e sulle complicanze di ognuna di esse, sulle motivazioni alla base della sua scelta terapeutica e sull'importante ruolo che il paziente dovrà svolgere per consentire il mantenimento nel tempo dei risultati del trattamento implanto-protesico. Il paziente potrà così esprimere il suo consenso alla luce di un'informazione completa ed efficace.download-stampa-culturale
Il progetto culturale "La Corretta Informazione ed il Consenso del Paziente in Implantologia" è stato concepito partendo dal precedente progetto culturale SIO "Forum Qualità in Implantologia", coordinato dal prof Leonardo Trombelli e realizzato durante il suo biennio di presidenza della Società. La SIO, infatti, oltre a realizzare eventi scientifici tesi a consentire l'approfondimento e l'aggiornamento delle conoscenze e l'ampliamento delle competenze in ambito implantare, promuove l'attuazione di progetti culturali in associazione con i soggetti istituzionali collegati all'odontoiatria, le altre società scientifiche e le associazioni deputate a tutelare i diritti del paziente.

In questa cornice si inserisce l'effettuazione del Progetto Culturale "La Corretta Informazione ed il Consenso del Paziente in Implantologia", da me coordinato e realizzato dai Soci attivi della SIO in collaborazione con la Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni (SIMLA), il Collegio dei Docenti Universitari di Odontoiatria, la Commissione Nazionale dell'Albo degli Odontoiatri (CAO), clinici esperti dei settori implantare e medico-legale, un collega psicologo esperto nel settore medico legale e da Cittadinanzattiva-associazione per la tutela del malato.

L'esigenza è nata dall'attuale situazione del settore implanto-protesico, caratterizzato da notevole sviluppo innovativo e da molteplici opzioni terapeutiche che aprono nuove ed importanti frontiere di trattamento ma rendono, nel contempo, più ampia e complessa l'informazione da fornire al paziente.

Scopo finale del progetto è tutelare il paziente e di conseguenza anche l'odontoiatra, mettendo quest'ultimo nelle condizioni di associare al suo sapere, anche la capacità di comunicare ed informare.

"La Corretta Informazione ed il Consenso del Paziente in Implantologia" è un progetto che si concretizza in due documenti. Il primo, "Guida per l'Odontoiatra", efficace e di facile consultazione, è destinato al professionista che esercita l'implantologia, per dotarlo di uno strumento utile per la corretta e completa informazione del paziente che necessita di trattamento riabilitativo implanto-protesico.
Il secondo, "Scheda di informazione e di espressione del consenso", è destinato al paziente per informarlo in maniera completa e con linguaggio comprensibile al fine di ottenere il suo consenso alle procedure diagnostiche e terapeutiche implanto-protesiche che dovranno essere successivamente effettuate. I professionisti che operano nell'ambito dell'implantologia potranno quindi disporre di validi mezzi atti a dare consapevolezza al paziente sul suo diritto ad essere informato prima del trattamento così da evitare che il consenso sia basato solamente su un modulo (talvolta firmato senza neppure averlo letto) ricevuto pochi istanti prima dell'effettuazione della procedura clinica. Questo contribuirà a stabilire, tra il paziente e il professionista, "un'alleanza terapeutica" con ripercussioni positive per entrambi in tema di prevenzione e riduzione delle contestazioni medico legali. Tali controversie sono diffuse e caratterizzate in buona parte da lamentele del paziente scaturite dalla mancanza di un'esauriente informazione.

I due documenti del progetto culturale "La Corretta Informazione ed il Consenso del Paziente in Implantologia" possono essere visualizzati e scaricati collegandosi al sito della SIO www.osteointegrazione.it

Ritengo che i documenti realizzati dalla SIO possano aiutare il clinico che opera in ambito implantare ad associare ad un'attività diagnostica e terapeutica rigorosa, aggiornata ed affidabile, un'informazione completa ed efficace. In questo modo l'odontoiatra potrà ottemperare a tutti i suoi doveri professionali allo scopo di raggiungere l'obbiettivo più importante dell'attività clinica rappresentato dalla tutela dei diritti del paziente.

 

Luigi Guida
Presidente SIO 

Video

banner IAO